edarling IT

Chat per ragazzi

 Come sceglierle, quali sono le migliori

Non esistono solo chat per cercare l’anima gemella e/o accaparrarsi una banale scappatella. In un mondo in cui la maggior parte dei rapporti sociali si svolge attraverso il filtro dello schermo di un pc, anche l’universo degli adolescenti ha i suoi luoghi di aggregazione virtuali nei quali scambiarsi opinioni, far nascere nuove amicizie o, semplicemente, copiare i compiti per il giorno dopo o la versione di latino durante il compito il classe (ebbene sì…gli smartphone hanno rivoluzionato anche l’antica arte del copiare!). Vediamo quali sono partendo da un classico.

Di Facebook si può dire che abbia rivoluzionato il modo di comunicare di miliardi di persone. Nato per gli studenti dalla mente creativa dell’allora studente Mark Zuckerberg (che tanto bene al college non andava…ecco che torna in auge l’ipotesi del “copiare i compiti”), non solo tiene in contatto le persone in tutto il mondo ma la sua chat è una delle dieci più utilizzate di sempre ogni giorno. Con il vantaggio che mentre nelle altre chat “chiacchieri” con le persone a scatola chiusa, qui invece entri in contatto con gli amici degli amici, il tutto in una dimensione in un certo senso più reale.

Anche Yahoo.it ha la sua chat riservata ai minorenni ed in teoria, a meno che non si bari sulla propria data di nascita, non è possibile accedervi se si ha più di diciotto anni. Le stanze sono tematiche così da poter fare una prima scelta in base all’argomento che ci interessa.

Un altro classico per ragazzi è Studenti.it. Qui in realtà si tratta più propriamente di un forum che di una chat (suddiviso per materia di studio oltre che per interessi diversi) ma l’uso improprio che se ne fa lo fa rientrare di diritto nel mondo delle chat.

Se siete un insegnante, ora capite perchè i ragazzi sono perennemente intenti a scrivere con lo smartphone in mano. Attenti al prossimo compito in classe!